GEOLOGIA APPLICATA

Docenti: 
VALLONI Renzo
Codice dell'insegnamento: 
10184*1767*2016*2015*9999
Crediti: 
6
Anno accademico di offerta: 
2017/2018
Settore scientifico disciplinare: 
GEOLOGIA STRATIGRAFICA E SEDIMENTOLOGICA (GEO/02)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Lingua dell'insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Il corso si propone, nella prima parte, di fornire gli elementi conoscitivi di base della moderna geologia, a partire dalla formazione del nostro pianeta fino ad arrivare alla teoria della deriva dei continenti.
Nella parte iniziale il corso è volto a fornire agli studenti la conoscenza di base del “sistema fondamentale” della Terra, attraverso la descrizione dei processi genetici delle varie rocce che si trovano sulla sua superficie; a seguire si trattano i processi principali che interessano la superficie della Terra quali il denudamento di massa, l’azione delle acque, i terremoti e l’azione dei ghiacci. Tutto questo nel proposito di fornire agli studenti le conoscenze di base sufficienti a comprendere l’interazione tra gli interventi antropici e l’ambiente naturale, nella duplice ottica di salvaguardia ambientale e mitigazione del rischio per la società.
Nella seconda parte si descrivono le metodologie di rilevamento geologico-tecnico ed idrogeologico, si affrontano le tematiche del monitoraggio ambientale e si descrivono gli aspetti geologici significativi ai fini della progettazione di opere civili e della gestione del territorio.

Al termine del corso lo Studente dovrà saper riconoscere e correttamente denominare le principali rocce e i più comuni materiali lapidei, aver acquisito proprietà di linguaggio nella materia, essere in grado di interagire operativamente con i geologi per risolvere problemi progettuali e di cantiere, saper reperire e autonomamente consultare la documentazione e la cartografia geologico-tecnica ufficiale e tematica.

Prerequisiti

Nessuno

Contenuti dell'insegnamento

Il corso si compone di 42 ore di lezioni frontali e di 10 ore si esercitazioni pratiche, guidate dal docente, sull'analisi macroscopica e classificazione delle rocce e delle pietre ornamentali.

Programma esteso

1. Struttura della Terra e tettonica globale
Crosta, litosfera, astenosfera, isostasia, campo magnetico, mosaico delle placche litosferiche, fenomenologia sismica e magmatica delle giunzioni crostali, terremoti, dinamica della litosfera e ciclo delle rocce.
2. Ambienti deposizionali, stratigrafia e tettonica
Ambienti, processi e depositi sedimentari, dominio continentale, costiero e marino, depositi evaporitici e carbonatici, piattaforme carbonatiche, unità litostratigrafiche, piegamento e fagliazione, tipi base di faglie, rigetto, tipi base di pieghe, asse e piano assiale delle pieghe.
3. Rilevamento geologico e cartografia
Giacitura, contatti e limiti geologici, lettura delle carte geologiche, legenda, sezioni geologiche, cartografia geomorfologica e tematica.
4. Origine e classificazione rocce
Comuni minerali costituenti delle rocce, diagnostica delle rocce su base tessiturale, categorie genetiche e tessiturali delle rocce intrusive, effusive e piroclastiche e delle rocce metamorfiche e sedimentarie, analisi e classificazione delle rocce plutoniche e vulcaniche e delle rocce metamorfiche e sedimentarie
5. Impieghi e proprietà tecniche delle rocce
Rocce da costruzione: impiego diretto e come materie prime, pietre ornamentali; rocce e pietre: proprietà fisiche, termiche e resistenza alle sollecitazioni, prove di laboratorio.

Bibliografia

Press F., Siever R. – Capire la terra – Ed. Italiana a cura di Lupia Palmieri E., Parlotto M. – Zanichelli Edizioni.

Fanno testo le dispense del docente scaricabili dal portale Elly

Metodi didattici

Lezioni frontali.

Lezioni frontali (80%)
Esercitazioni pratiche (20%)

Modalità verifica apprendimento

Esame orale.

Esame orale sugli argomenti trattati nelle dispense dei moduli 1-5 del programma sotto.
Fino a tre domande ciascuna delle quali riferita a una o più pagine delle dispense docente.
Lo studente è richiesto di esporre l’argomento e non è sottoposto a domande secche su specifici punti.
Valutati l’ordine e la completezza espositiva, la chiarezza e la proprietà terminologica.

Altre informazioni