Obiettivi formativi

Il corso di Laurea magistrale in Architettura è orientato alla formazione di una figura professionale in grado di progettare, grazie agli strumenti propri dell'architettura ed alla padronanza degli strumenti relativi alla costruzione dell'opera progettata, la realizzazione, trasformazione e modificazione dell'ambiente antropico con piena conoscenza degli aspetti estetici, distributivi, funzionali, tecnico-costruttivi, gestionali, economici ed ambientali. Il laureato magistrale in Architettura avrà competenze specifiche in relazione alla predispozione di progetti di opere edilizie e al coordinamento del processo di realizzazione di tali opere, anche mediante l'organizzazione del lavoro di altri specialisti ed operatori nei campi dell'architettura, dell'ingegneria edile, dell'urbanistica e del restauro architettonico.
Il percorso formativo si realizzerà attraverso strumenti didattici sia di carattere laboratoriale sia attraverso corsi monodisciplinari e integrati. Mentre il primo anno di corso avrà esclusivamente forma laboratoriale nelle diverse materie progettuali (progettazione architettonica, urbanistica, restauro, costruzione, rappresentazione esecutiva) il secondo anno sarà composto, ad esclusione del laboratorio di sintesi finale, di corsi monodisciplinari e integrati sugli aspetti più professionalizzanti dei cantieri, della legislazione, dell'estimo, delle componenti tecnologiche evolute e della storiografia architettonica.
Il laboratorio di sintesi finale, organizzato di anno in anno secondo diversi contenuti disciplinari, ha lo scopo di accompagnare lo studente alla elaborazione della propria tesi di laurea, raggiungendo nel contempo un adeguato livello di approfondimento tecnico-scientifico e una capacità di risposta autonoma nell'assicurare i requisiti progettuali di volta in volta richiesti. È favorita l'elaborazione della tesi di laurea presso le sedi di tirocinio, con l'affiancamento di figure del mondo professionale.