Modalità di iscrizione

Per essere ammessi al Corso di Laurea Magistrale in Architettura occorrono una laurea o diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo, nonché i seguenti requisiti curriculari:
- aver ottenuto, nel precedente percorso universitario, la laurea con una votazione minima di 90/110;
- aver conseguito nel precedente percorso universitario la laurea in Scienze dell'Architettura (classe L-17) ovvero aver conseguito almeno 120 crediti nei settori scientifico-disciplinari previsti dall'ordinamento didattico del Corso di Laurea in Scienze dell'Architettura (classe L-17) dell'Università degli Studi di Parma. Tali crediti devono essere acquisiti negli insegnamenti rientranti tra le attività definite “di base”, “caratterizzanti” ed “affini e integrative” dell'Ordinamento didattico del Corso di Laurea in Scienze dell'Architettura riportate nel Manifesto degli Studi del Corso di Laurea in Scienze dell'architettura e del Corso di Laurea Magistrale in Architettura dell'Università degli Studi di Parma.

Gli studenti che abbiano conseguito la laurea triennale con una votazione inferiore a 90/110 dovranno, prima di perfezionare l'iscrizione, sostenere una prova orale finalizzata a verificare il possesso delle conoscenze di base ritenute indispensabili per l'accesso alla Laurea Magistrale in Architettura.
I candidati dovranno presentarsi al colloquio muniti di un curriculum vitae et studiorum con allegata la documentazione delle applicazioni didattiche più significative, progettuali e non, svolte nel periodo della Laurea triennale.
Tale documentazione sarà costituita da una relazione (portfolio) in formato A4 con un numero massimo indicativo di 20 pagine. È facoltà dei candidati inserire nella relazione ulteriori attività che, a loro giudizio, comprovino il possesso delle conoscenze di base indispensabili per l'accesso al Corso di Laurea Magistrale in Architettura.
In caso di esito positivo della prova, lo studente potrà iscriversi al Corso di Laurea Magistrale in Architettura entro il termine previsto; in caso di esito negativo, lo studente verrà assegnato a un tutor individuato dalla Consiglio di Corso di studi, che lo aiuterà a colmare le lacune emerse nel corso del colloquio. Nel frattempo, lo studente potrà preiscriversi al Corso di Laurea Magistrale in Architettura e frequentarne i corsi in qualità di uditore, senza però poter sostenere esami e acquisire crediti della Laurea Magistrale stessa. Entro il mese di marzo,
lo studente dovrà sostenere un secondo colloquio; l'esito positivo consentirà l'iscrizione alla Laurea Magistrale entro il 31 marzo, l'esito negativo precluderà l'iscrizione per l'anno in corso. Agli studenti preiscritti che conseguono la laurea triennale nella sessione straordinaria non potrà essere garantito il secondo colloquio.
Gli studenti che non abbiano conseguito almeno 120 crediti, definiti nel modo detto in precedenza, possono preiscriversi alla Laurea Magistrale entro il termine stabilito per ogni anno accademico e frequentarne i corsi in qualità di uditori senza però poter acquisire crediti della laurea magistrale prima di aver colmato le lacune individuate. Tali lacune possono eventualmente essere colmate presso i corsi di laurea attivati nel Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell'Università degli Studi di Parma attraverso l'iscrizione a corsi singoli e sostenendo i relativi esami entro il 31 marzo. Evidentemente il debito non potrà essere colmato seguendo corsi o laboratori di durata annuale. Gli studenti iscritti a un Corso di Laurea di primo livello che intendano laurearsi entro il 31 marzo, possono preiscriversi al Corso di Laurea Magistrale entro lo stesso termine. A seguito di tale preiscrizione i laureandi saranno ammessi a frequentare gli insegnamenti del Corso di Laurea Magistrale in qualità di uditori, senza però poter sostenere esami ed acquisire crediti della Laurea Magistrale.
Conseguita la Laurea, lo studente potrà perfezionare l'iscrizione alla Laurea Magistrale entro e non oltre il 31 marzo.