LABORATORIO DI SINTESI IN PIANIFICAZIONE SOSTENIBILE PER LA CITTA', IL TERRITORIO E IL PAESAGGIO + WORKSHOP

Crediti: 
14
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Responsabile della didattica: 
Semestre dell'insegnamento: 
Annuale
Anno di corso: 
2
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Conoscenze e capacità di comprensione e loro capacità di applicazione.
Gli studenti, al termine del Laboratorio di sintesi in Pianificazione sostenibile per la città, il territorio e il paesaggio, dovranno aver acquisito:
l'apprendimento di conoscenze avanzate riguardo ai principali metodi di analisi, progettazione e pianificazione urbanistica, territoriale e del paesaggio;
l'acquisizione della consapevolezza tecnica per l'impostazione degli strumenti di pianificazione urbanistica, del territorio e del paesaggio;
Gli allievi dovranno aver sviluppato la capacità di valutare criticamente finalità e metodologie degli strumenti di pianificazione urbanistica, territoriale e del paesaggio e di individuare in maniera autonoma le soluzioni di pianificazione più appropriate per risolvere i problemi urbanistici in un contesto territoriale e paesaggistico dato.

Autonomia di giudizio
Gli studenti dovranno ampliare le competenze inerenti al progetto di trasformazione della città, del paesaggio e del territorio già acquisite nel Laboratorio di Pianificazione urbanistica per la città sostenibile del I anno del Corso di Laurea magistrale in Architettura e città sostenibili, essendo in grado di affrontare autonomamente la predisposizione di tecniche sperimentali di pianificazione, con particolare attenzione alla dimensione della sostenibilità ambientale ed economica nonché della rigenerazione della città e dei territori esistenti.

Abilità comunicative
Alla conclusione del Laboratorio gli studenti dovranno aver maturato una adeguata proprietà di linguaggio riguardo ai temi trattati, nonché una buona capacità di argomentazione delle valutazioni critiche espresse in riferimento ai testi e ai piani e progetti trattati a lezione.
Al termine del Laboratorio gli studenti dovranno, inoltre, essere in grado di comunicare i risultati dell'attività di analisi, valutazione e pianificazione di un sistema urbano, territoriale o paesaggistico mediante la redazione di un rapporto tecnico-scientifico e la sua discussione in pubblico.

Capacità di apprendere
Gli studenti dovranno essere in grado di mettere in relazione le molteplici conoscenze apprese finalizzandole alla elaborazione di strumenti di pianificazione urbanistica, territoriale e paesaggistica con carattere innovativo e sperimentale, prestando particolare attenzione alle competenze richieste dalla sfida culturale della sostenibilità.
Dovranno, inoltre, essere in grado di reperire e consultare i principali canali per l'aggiornamento professionale continuo.

Prerequisiti

È fortemente consigliato aver frequentato il Laboratorio di pianificazione urbanistica per la città sostenibile del primo anno del Corso di Laurea magistrale in Architettura, i cui contenuti sono dati per acquisiti.

Contenuti dell'insegnamento

Il Laboratorio è formato dai seguenti moduli:
Rigenerazione urbanistica, territoriale e paesaggistica;
Pianificazione urbanistica e territoriale per l'adattamento al cambiamento climatico;
Sistemi informativi territoriali;
Valutazione dell'ambiente e del paesaggio;
Analisi di fattibilità di piani e progetti;
Mobilità sostenibile;
Rilievo dell'ambiente e del paesaggio.
Si veda la voce corrispondente dei singoli moduli del Laboratorio.

Bibliografia

Si veda la voce corrispondente dei singoli moduli del
Laboratorio.

Metodi didattici

La parte teorica del corso sarà articolata attraverso lezioni frontali con sussidi audiovisivi, mentre i contenuti tecnici saranno oggetti di approfondimenti
in forma seminariale.
La parte applicativa del corso verrà sviluppata attraverso attività individuali o di gruppo che si concluderanno con un’esposizione e un dibattito collettivo sui risultati raggiunti dagli studenti.

Modalità verifica apprendimento

La valutazione complessiva del Laboratorio sarà costituita dalla composizione delle valutazioni parziali ottenute per le attività nei moduli componenti, secondo un rapporto di proporzionalità dato dai crediti formativi di ognuno di essi.

Tutti i moduli prevedranno attività di esercitazione, finalizzata alla elaborazione di un piano/progetto urbanistico il più possibile unitario.
Tale attività di esercitazione dovrà prevedere la predisposizione di una relazione tecnico-scientifica finalizzata alla elaborazione della tesi di laurea, di almeno 100 pagine (comprensiva degli elaborati grafici), concernente un tema concordato con i docenti del Laboratorio.
La relazione, il cui titolo deve essere individuato entro la fine del primo semestre di lezione, deve contenere l'indice, gli obiettivi, gli strumenti metodologici utilizzati, una sintesi dei contenuti di indagine della ricerca effettuata, gli elaborati grafici di progetto, nonché la bibliografia consultata e suggerita.
Tale esercitazione progettuale dovrà essere consegnata prima di sostenere l’esame in data che verrà comunicata prima della fine delle lezioni e che sarà concordata con gli studenti.

La verifica dell’apprendimento verrà svolta attraverso:

- la valutazione di una esercitazione progettuale individuale o di un gruppo composto da non più di due studenti, che avrà come oggetto la rigenerazione urbanistica, territoriale o paesaggistica di una porzione di territorio concordata con i docenti;
- il colloquio individuale in sede di esame finale.

Ai fini della valutazione d’esame, il punteggio verrà determinato, in maniera comunque indicativa, nel seguente modo:

Lavoro di esercitazione progettuale, individuale o di gruppo (60%), così suddiviso:
- assiduità e impegno 5%;
- correttezza e qualità del lavoro svolto e delle valutazioni espresse 45%;
- capacità grafico-espositiva 10%;

Verifica orale (40%), così suddiviso:
- correttezza teorica delle risposte 30%;
- proprietà e chiarezza espositiva 10%.

In caso di comportamento molto difforme dei componenti del gruppo di esercitazione potrà essere assegnato un voto per l'esercitazione progettuale per ogni componente del gruppo.

Altre informazioni

La frequenza del laboratorio è obbligatoria per almeno il 70% delle lezioni.
A conclusione dei lavori di gruppo, gli studenti sintetizzeranno i risultati dell’attività svolta in poster didattici che verranno esposti e discussi nel workshop sui temi della didattica urbanistica che avrà luogo a conclusione dell’anno accademico.