PROGETTAZIONE E PIANIFICAZIONE DEL PAESAGGIO

Docenti: 
Crediti: 
3
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
ARCHITETTURA DEL PAESAGGIO (ICAR/15)
Semestre dell'insegnamento: 
Annuale
Anno di corso: 
1
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Obiettivi formativi

Si veda la voce corrispondente del Laboratorio di analisi dei sistemi urbani e territoriali.

Contenuti dell'insegnamento

Si veda la voce corrispondente del Laboratorio di analisi dei sistemi urbani e territoriali.

Programma esteso

Concetti teorici di paesaggio e ambiente.
L'evoluzione storica e culturale dell'attenzione al paesaggio.
Il sistema normativo e pianificatorio italiano in materia di tutela e valorizzazione del paesaggio.
Il quadro normativo comunitario e internazionale.
I diversi approcci alla pianificazione del paesaggio: esperienze regionali e locali.
Progettare il paesaggio, progettare col paesaggio: contenuti, temi e metodologie di progetto alla scala territoriale e alla scala urbana.

Bibliografia

Emilio Sereni, Storia del paesaggio agrario italiano, Laterza, Bari 1961
Eugenio Turri, Antropologia del Paesaggio, Comunità, Milano 1974
Renzo Dubbini, Geografie dello sguardo, Einaudi, Torino 1997
Paolo Fusero (a cura di), ECOSCAPE: Valorizzazione del patrimonio ambientale e paesaggistico, Pescara 2004
Gilles Clemént, Manifesto del terzo paesaggio, Quodlibet, Macerata 2005
Salvatore Settis, Paesaggio, Costituzione, Cemento, Einaudi, Torino 2010Eugenio Turri, La conoscenza del territorio, Marsilio, Venezia 2002

Metodi didattici

La parte teorica del corso verrà articolata attraverso lezioni frontali con sussidi audiovisivi, mentre i contenuti tecnici saranno oggetti di approfondimenti in forma seminariale.
La parte applicativa del corso verrà sviluppata attraverso attività di gruppo che si concluderanno con un’esposizione e un dibattito collettivo sui risultati a cui gli studenti saranno pervenuti.

Per il presente modulo le attività di gruppo porranno particolare attenzione al riconoscimento e alla definizione dei pattern paesistici e ambientali delle aree analizzate.

Modalità verifica apprendimento

Si veda la voce corrispondente del Laboratorio di analisi dei sistemi urbani e territoriali.

Altre informazioni

La frequenza del laboratorio è obbligatoria per almeno il 70% delle lezioni.